Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Tutti gli eventi

AD ESEMPIO QUESTO CIELO

21 Settembre @ 20:30

Premiére Ticino – venerdì 20 e sabato 21 settembre

Regia: Elisa Canessa
Con: Federico Dimitri e Andrea Noce Noseda
Costumi: Joachim Steiner-Oberndörfer
Disegno luci: Marco Oliani
Produzione: Compagnia Dimitri/Canessa e Theaterwerkstatt Gleis 5 (CH)
Con il sostegno di fondazione culturale del Canton Turgovia,
Dipartimento culturale città di Frauenfeld e Kulturpool Regio (CH)
https://www.dimitricanessa.com/ad-esempio-questo-cielo

Lo spettacolo:
«La necessità ci ha mosso … e un autore si è riaffacciato con forza alla nostra memoria. Raymond Carver».
Carver è un autore che è riuscito a stento ad evitare una morte per alcolismo e che continuava a scrivere con un tumore al cervello e due terzi di un polmone divorati dal cancro. Eppure, consapevole di non avere più molti giorni da vivere, dichiara imbarazzato in un’intervista che ogni sua poesia dovrebbe intitolarsi “Felicità”.

“Immagina, che ti resti soltanto un minuto da vivere? Che fai?”
Chiede l’attore. Non molti saprebbero rispondere a questa domanda. Soprattutto perché mentre ci stai pensando il minuto è ormai passato. Raymond Carver, sulle cui parole poetiche è costruito lo spettacolo, sapeva cosa fare. L’ultimo periodo della sua vita è una frenetica corsa alla registrazione, alla conservazione. Egli lavora incessantemente alla stesura del volume che raccoglierà tutte le poesie di una vita. Una poesia semplice, umana. Capace di parlare e comunicare. Legata a doppio filo con la concretezza dell’esistenza. E che porta verso queste ultime, limpide, parole:

Hai avuto tutto quello che volevi, dalla vita, nonostante tutto? Si.
E cosa volevi?
Potermi dire amato. Sentirmi amato sulla terra.
(R. Carver, Ultimo Frammento)

Recensioni:
(…) nello spettacolo di Dimitri-Canessa tutto è asciutto e lirico, circense ed affilato, esilarante e disperato. (…) i due si fanno inglobare del tutto dalla rete coinvolgente dei testi, li tengono in equilibrio tra pensosità e sbeffeggiamenti reciproci. Nondimeno raggiungono apici lirici dove la metrica del gesto è totalmente limpida e semplice – una sprezzatura che nasconde grande tecnica. (…) Se fino a quel momento quei due li avevi ammirati per averti portato a quel culmine di lirica sottrazione, ora l’ammirazione cresce per la loro capacità di prendersi gioco di quello stesso lirismo. (…) Notevole è la capacità di farci entrare nella poesia di Carver senza che si vedano le suture del lavoro di montaggio tra un testo e l’altro e senza che mai la situazione nella quale i due sono calati diventi pretestuosa. (…) Spettacolo di commovente intensità… FRANCO ACQUAVIVA / SIPARIO.IT

“La potenza del testo e l’abilità recitativa di Dimitri e Noseda si esplicano proprio nella capacità di coinvolgere emotivamente il pubblico, toccando le corde scoperte dell’animo umano e conducendo lo spettatore ad intraprendere la medesima ricerca e ad affrontare lo stesso sforzo creativo.(…) momenti di grande intensità emotiva si accompagnano, allora, a situazioni comiche e grottesche, replicando l’imprevedibile mutevolezza della esistenza, che può rivelarsi oscura o luminosa nella più diverse situazioni. MILANOTEATRI / ANGELICA ORSI

“Federico Dimitri e Noce Noseda riempiono questo palcoscenico, interpretando le poesie di Carver con una meravigliosa intensità e potenza (…) E’ difficile sfuggire alla presenza dei due artisti, non lasciarsi afferrare dagli stati d’animo in continua evoluzione. Il pubblico della prima è totalmente coinvolto negli alti e bassi degli umori e accompagna il gioco alternando risate allegre ad un silenzio teso o riflessivo…TAGEBLATT.CH

(…) Uno spettacolo toccante. Minimalista e ambiguo. Bizzarro, clownesco, metafisico. Una metafora per tutti noi.
Il pubblico ha applaudito molto l’anteprima di AD ESEMPIO QUESTO CIELO. Giustamente”. THURGAUKULTUR.CH

È un congegno scenico dove parole e azione si moltiplicano vicendevolmente, si propagano e diramano il senso che si sprigiona dal loro contatto. Non vi è nulla di didascalico, piuttosto l’affermazione della potenza del linguaggio scenico quando non è suddito della parola. ENRICOPASTORE.COM

Lo spettacolo è fisicamente molto agito, fin da subito, giovandosi di una presenza al centro della scena ineludibile, una pedana rotante che sviluppa e amplifica il gioco di relazione fra i due protagonisti (…) Spesso si tratta di vere e proprie gag che nascono dalla poesia stessa di Carver nella sua riproduzione teatrale e dai diversi codici stilistici, dalle diverse cifre attorali dei due attori, l’uno più tradizionale, l’altro vocato a un codice performativo della corporeità scenica. Lo scontro fra i due codici e le scintille provocate in questo attrito dalla parola di Carver, arrivano di volta in volta a creare, dramma, ironia, finzione, disvelamento. RENZO FRANCABANDERA

Biglietto adulti chf. 20.-
ridotto studenti chf. 15.-

Dettagli

Data:
21 Settembre
Ora:
20:30
Categoria Evento:

Organizzatore

Teatro del Gatto
Telefono:
+41 91 792 21 21
Email:
info@ilgatto.ch
Sito web:
http://www.ilgatto.ch

Luogo

Teatro del Gatto
via Muraccio 21
Ascona, 6612 Svizzera
+ Google Maps